Inzaghi su Lazio-Napoli: “Spirito di gruppo e coraggio, ci serve la partita perfetta”

“Affrontare il Napoli non è la gara più semplice in questo momento, ma bisogna affrontare tutte le sfide. Domani giocheremo contro una grande squadra e dovremo approcciare nel migliore dei modi; ci serve una partita coraggiosa nella quale dovremo dimostrare spirito di gruppo. Anche a Genova si è vista una grande Lazio per 60 minuti, una delle migliori da quando la alleno. Un episodio ha determinato il gol del pareggio e, dopo questo, abbiamo abbassato la tensione diventando una squadra normale. Domani non ci possiamo permettere gli stessi cali di tensione.

De Vrij alla fine del primo tempo aveva un problemino, non ha chiesto il cambio, ma vista anche l’ammonizione ricevuta ho optato per la sostituzione. C’è ottimismo, domani spero di recuperarlo: Nani ieri ha svolto il primo allenamento con la squadra. È fermo da tempo, ma sta lavorando bene per mettersi al pari dei compagni. Oggi vedremo come starà e vedremo se convocarlo o meno. Parlerò anche con il ragazzo per avere un quadro chiaro.

Il Napoli in 16 gare di campionato ha vinto le ultime 14. I partenopei sono una certezza della nostra Serie A ed sono candidati alla vittoria del titolo. I pezzi forti della rosa sono stati preservati e sono stati bravi a respingere le offerte arrivate: ora il gruppo si conosce da tempo e noi dovremo fare una grandissima partita facendo una gara migliore di quella dello scorso anno. Affrontammo gli uomini di Sarri dopo aver giocato due gare importanti come il derby di ritorno di Coppa Italia ed il Sassuolo. Perdemmo meritatamente. Ci serve una prova coraggiosa e di squadra, altrimenti andremo in difficoltà.

Il campo del Ferraris era perfetto, mi sarebbe piaciuto domenica sera scendere in campo: ho giocatori fantastici e ci penseranno loro a farlo. Dovremo dimostrare sul campo il nostro valore: l’anno scorso il Napoli è arrivato terzo, ma quest’anno è più avanti. Per aprire grandi cicli bisogna trattenere i giocatori più talentuosi, il Napoli lo ha fatto ed è allenata da un grande tecnico. Avranno tanti tifosi al seguito, ma sono sicuro che i nostri sostenitori ci aiuteranno. Domenica la gente laziale ci ha dato grande forza durante tutta la partita e abbiamo raccolto di conseguenza tre punti molto importanti.

Stiamo giocando bene, ma quello che mi rende più felice è lo spirito del gruppo: ogni calciatore si sacrifica, chi non gioca è il primo tifoso dei propri compagni in gara e chi subentra dà il massimo. I risultati stanno arrivando e siamo aiutati anche dall’entusiasmo dei nostri tifosi. Daremo tutto per rendere la partita di domani più semplice del previsto. Di Sarri si è parlato tanto: è riuscito a trasmettere un gioco che rende la squadra tra le migliori in Europa. Giocheranno con Callejon, Mertens ed Insigne: rivedremo le loro azioni, hanno una grande organizzazione di gioco. Dovremo esser bravi a limitarli provando, allo stesso tempo, a rendere la vita difficile al Napoli.

Nelle gare contro il Palermo e la Sampdoria i tifosi sono stati fantastici: c’erano 50 mila spettatori. Ci sarà tanta gente anche domani, anche se giovedì tanti tifosi dovranno lavorare. I ragazzi della Curva ci saranno, ma anche negli altri settori la gente biancoceleste ci sarà. I tifosi in questi anni ci hanno sempre sostenuti, anche quando non abbiamo vinto. La partita andrà giocata ed interpretata nel migliore dei modi: a Napoli giocammo una buona prova, pagando la terza gara ravvicinata. Confido nella mia squadra e nei miei ragazzi: abbiamo fatto una seduta defaticante dopo la trasferta di Genova e dopo gli allenamenti di oggi e domani decideremo la formazione da schierare.

Noi ce la giocheremo alla pari con il Napoli: è come sfidare la Juventus, dovremo superarci disputando la gara perfetta con coraggio. Quando abbiamo interpretato al meglio le sfide, abbiamo sempre messo del nostro, battendo squadre più attrezzate. Speriamo possa andare nello stesso modo domani. Faremo sempre la nostra partita: dovremo stare attenti perché il Napoli vanta campioni in ogni reparto. Dovremo prendere la sfida con il piglio giusto, non ci possiamo permettere d’affrontare il Napoli giocando sottotono”.

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 9688 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*