Molteni, Lega Nord: “Chiudere la moschea abusiva di Cantù”

L’on. Nicola Molteni della Lega Nord è intervenuto ai microfoni di Legge o Giustizia condotta da Matteo Torrioli su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano, per parlare del suo appoggio nella battaglia per chiudere una moschea a Cantù. “Stiamo cercando di far chiudere una mosche abusiva – ha detto Molteni – ci sono tanti sindaci che hanno coraggio, forza, determinazione di pretendere rispetto delle regole. Non vogliamo fare guerra di religione ma non dobbiamo neanche vergognarci dei crocifissi nelle scuole.

Bisogna ritrovare orgoglio e appartenenza alla civiltà occidentale. Le moschee diventano luoghi di proselitismo. L’amministrazione comunale di Cantù ha diffidato la comunità islamica della città dall’utilizzare questo capannone, dove si dovrebbero fare mobili, come luogo di preghiera e macellazione delle bestie. Lì portano avanti dei riti barbari. In casa mia non posso aprire un ristorante o un bordello, qualcuno mi verrebbe a dire qualcosa. Stessa cosa deve valere in un capannone. Inoltre abbiamo chiesto al ministro Minniti come abbia fatto questa comunità a spendere 800mila euro per comprare questa struttura. Tra l’altro parliamo di una comunità islamica a Cantù che non ha mai preso le distanze dagli attentati terroristici. Per me questa non è una guerra religiosa ma di legalità contro la comunità islamica”.

Fonte: Radio Cusano Campus

(Visited 13 times, 1 visits today)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*