Incendi Centro Sud, l’Italia continua a bruciare

incendio centro sud

Incendi centro sud – L’Italia continua a bruciare, la situazione è drammatica in tutto il Centro Sud. Gli incendi stanno devastando senza pietà Parchi e Riserve Naturali: brucia l’Etna, il Pollino, il Monte Giano, il Morrone, Antrodoco, Torano e Valle del Salto.
Secondo alcune stime, gli incendi centro Sud Italia hanno distrutto circa 120.296 ettari di superficie boschiva, il 251% in più rispetto allo scorso anno e circa un terzo dell’intera superficie colpita dagli incendi faceva parte di aree di valore naturalistico e alcune zone di protezione speciale.
Sicilia (con 40.870 ettari), Calabria  (con 31.998 ettari) e Campania (con 17.515 ettari) sono le regioni più colpite.

Incendi centro sud, richiesto intervento di quattro Canadair provenienti da Francia e Marocco

In Provincia di Roma sono due i fronti di fuoco: uno ad Olevano Romano e l’altro a Bellegra. L’incendio più preoccupante è però quello di Olevano Romano dove le fiamme stanno lambendo le case già da domenica sera. Sono state infatti predisposte le evacuazioni delle abitazioni più a rischio. Sul posto sono intervenuti carabinieri, polizia locale, protezione civile, ambulanze del 118, vigili del fuoco e un Canadair.

Nel reatino, invece, persistono i focolai sul Monte Giano, coinvolgendo tutti i versanti con fumo e fuoco. Roghi anche verso il Lago del Salto. In azione Vigili del Fuoco e Canadair.
Andata distrutta anche la storica scritta “DUX”, di cui rimane solo la “D”. Era stata realizzata nel 1939 dagli allievi dell’allora Scuola Guardie Forestali di Cittaducale come omaggio a Benito Mussolini e dichiarata patrimonio artistico e monumento naturale.

”Il 2017 verrà ricordato, come lo furono il 2007 e il 1997, come un anno orribile per la devastazione prodotta dal fuoco che ha divorato anche gran parte del patrimonio naturalistico italiano”, ha dichiarato Stefano Ciafani, direttore generale di Legambiente.

“Le statistiche parlano chiaro è necessario inasprire le pene per i piromani ma anche rivedere il sistema di prevenzione incendi nel nostro Paese che chiaramente non funziona, magari facendo pagare multe salate alle Regioni inadempienti. Ne va del patrimonio boschivo e naturale che lasceremo in futuro alle nuove generazioni”. Dichiara il Coordinatore Nazionale dei Verdi Angelo Bonelli.

 

Informazioni su Samantha Lombardi 4895 Articoli

Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell’Arte del Mondo Antico e dell’Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l’Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell’Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*