MotoGp, Rossi: “Ho fatto il massimo ma non è bastato”

La gara inglese di Valentino Rossi sembrava poter riservare un finale diverso. Il nove volte campione del team Movistar Yamaha è stato il secondo migliore delle qualifiche e, allo spegnersi del semaforo del via, prova a fare il vuoto comandando la corsa. Ci riesce per molti passaggi, fino a che l’arrivo del veloce Andrea Dovizioso (Ducati Team) lo costringe ad un duello che si conclude a favore del ducatista. Rossi non molla, forte di ottime sensazioni prova a restare al secondo posto. Ma inutilmente, subendo anche il sorpasso del compagno di box Maverick Viñales. Un buon fine settimana per il Dottore che, al via della gara britannica, ha raggiunto il grande traguardo di 300 GP. Il lavoro nei test di Misano, di qualche settimana fa, è servito molto e tra quindici giorni sulla pista adriatica si rinnova la sfida. In campionato Valentino ora è quarto a 157 punti.

Valentino Rossi: “Una bella gara, mi sono divertito e sono soddisfatto per tutto quello che ho fatto. Sono riuscito a partire forte guidando bene dal primo all’ultimo giro. Ho fatto il massimo ma purtroppo non è bastato e un po’ mi dispiace. Però essere sul podio alla trecentesima gara, dopo una prova così, è una bella soddisfazione. Sappiamo che negli ultimi giri soffro e faccio un po’ fatica, gli altri meno. È stato per quello che mi hanno battuto ed è stato un frustrante perché non sono riuscito a ribadire. Ho spinto dall’inizio ma avevo anche un buon passo e ho cercato di guidare bene senza stressare troppo le gomme. Vedevo che riuscivo a stare davanti e mi ha dato una grande sensazione fare tutti qui giri in testa. A tre giri dalla fine mi hanno superato e resta un po’ l’amaro in bocca. Il mio obiettivo era salire suo podio, ce l’ho fatta e va bene così. Tra due settimane siamo a Misano, la gara di casa. Mi piacerebbe arrivare sul podio o lottare per raggiungerlo. Dobbiamo prepararci al massimo e cercare di fare di più”.

Fonte: motogp.com

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 9846 Articoli

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell’universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E’ per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*