Inter, Spalletti: “Bravi ad insistere con la nostra idea di calcio”

Non può che essere soddisfatto Luciano Spalletti, che torna all’Olimpico da avversario e batte 3-1 la Roma in rimonta ottenendo la seconda vittoria in altrettante partite di campionato. L’analisi del tecnico nerazzurro nelle interviste post-partita comincia però dalle difficoltà incontrate dai suoi ragazzi nella prima parte di gara: “Avevamo poca velocità nel far girare il pallone, loro dietro avevano il tempo di riposizionarsi quindi non siamo riusciti a pescare i nostri giocatori sulla trequarti e sono stati più bravi di noi. I ragazzi hanno trovato poi la chiave, continuando a cercare di mettere in campo le idee che stiamo portando avanti per fare un certo tipo di calcio”.

“Abbiamo cominciato a fare dei ragionamenti diversi su come affrontare la partita e dobbiamo prendere confidenza con questo modo di fare. Il calendario non ci ha aiutato perché nelle prime due giornate abbiamo affrontato la Fiorentina e la Roma. Serviva un briciolo di fortuna e stasera l’abbiamo avuta. La Roma è stata sfortunata con le conclusioni da fuori ma spesso la sorte va dalla parte di chi ha il coraggio di fare le cose. Abbiamo perso palloni sanguinosissimi ma abbiamo martellato, tentando di fare le cose e di proporre un certo tipo di calcio per novanta minuti. Questo atteggiamento permette prima o poi di girare gli episodi a proprio favore. Siamo stati fortunati ma oltre i tre gol abbiamo creato altre situazioni evidenti per fare gol. Credere in quello che si fa è importante, anche quando si sbaglia. Siamo una buona squadra e abbiamo bisogno di lavorare”.

Inevitabile un commento su capitan Mauro Icardi: “Credo che insieme a Dzeko sia l’attaccante più forte del campionato. Mauro è determinatissimo dentro l’area di rigore e gli basta poco per fare gol. Non deve perdere mai questa cattiveria”.  Vecino? E’ un c entrocampista completo, c he sa fare tutto e ha dei margini di crescita eccezionali. Muove la palla a due tocchi, ha progressione e può ricoprire tante posizioni a metà campo”.

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 9846 Articoli

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell’universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E’ per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*