Frosinone: venerdì in scena la grande Orchestra sinfonica russa

Grande attesa, a Frosinone, per la serata-evento organizzata dal Comune in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e l’Ambasciata della Federazione Russa in Italia. Venerdì 18 agosto, alle 21, la rinnovata e suggestiva area a ridosso del santuario di san Gerardo, piazza Risorgimento, ospiterà un evento di caratura internazionale: il concerto di mezza estate con la Grande Orchestra Sinfonica Russa della Repubblica di Udmurtia. Il programma della serata sarà diretto dal M° Leonardo Quadrini; tenore, Fabio Andreotti; con Tonino Bernardelli. L’evento musicale sarà totalmente gratuito ed aperto sia alla cittadinanza che ai turisti. L’orchestra sinfonica della Repubblica di Udmurtia è oggi ambasciatrice dell’arte e della cultura nazionale in tutto il mondo. Fondata nel 1992, nel territorio noto per aver dato i natali al grande compositore russo Chaikowschi e terra di grande tradizione musicale, l’orchestra ha effettuato i primi concerti vicino al fiume Volga, diffondendo così le opere dei maggiori compositori e delle loro opere più importanti in particolar modo tra i più giovani. Oggi questa orchestra, formata da 60 musicisti, ha raggiunto un elevato livello qualitativo di esecuzione, con 900 titoli in repertorio, tanto da essere presente nelle tre più importanti rassegne della Repubblica, quali il “Festival Chaikowschi” ,”Festival dei giovani talenti” ,”Festival del jazz”. Sin dalla nascita ha collaborato con direttori e solisti di fama internazionale. Nel 2000 ha ricevuto il premio statale della Repubblica per l’attività svolta. Nel 2003 l’orchestra è stata insignita del riconoscimento “Lira” della capitale Iževsk. Eclettico e avvincente il programma del concerto di mezza estate di venerdì 18 agosto a Frosinone: in scaletta, infatti, si alterneranno pagine tratte da Chaikowski, Puccini, Borodin, Rossini, Brahms, Bernstein, oltre a brani della tradizione partenopea come “Tu ca’ non chiagne” e “Funiculì funiculà”.

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 9896 Articoli

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell’universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E’ per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*