Prati, provoca incidenti a raffica e scappa: rintracciato dalla Polizia Locale

La Polizia Locale, I gruppo Centro ex Prati, è intervenuta ieri sera alle 23;30 in via Gioacchino Ventura, dove una Nissan Note ha investito due persone a distanza di 200 metri l’una dall’altra, colpito una Smart e una Peugeot 206, entrambe in sosta, un palo Acea e dei parapedonali per poi darsi alla fuga.

I due feriti, entrambi di nazionalità ecuadoregna, sono stati ricoverati d’urgenza: il primo, un uomo di 35 anni, è stato trasportato in codice rosso con fratture multiple all’ospedale Gemelli; più grave il secondo pedone investito, una ragazza di 25 anni, operata d’urgenza al San Filippo Neri e ricoverata in prognosi riservata.

Le ricerche del pirata della strada sono scattate immediatamente. Una pattuglia del GPIT ha rintracciato il veicolo dell’investitore, parcheggiato con i finestrini aperti e la parte anteriore completamente mancante. La proprietaria, una cittadina di nazionalità boliviana, ha dichiarato che a guidare l’auto era stato il marito, rientrato poco dopo la mezzanotte ed in evidente stato di alterazione alcolica. Su disposizione del PM di turno gli agenti lo hanno portato al comando di zona per accertamenti: l’uomo, un boliviano di 34 anni, a distanza di 5 ore dall’evento è risultato positivo all’etilometro con un valore di 1.85 g/l.

Gli elementi a suo carico erano tali che questa mattina, una volta tornato lucido, non ha potuto fare altro che ammettere le sue responsabilità.

Il mezzo è stato sequestrato e le indagini proseguiranno incrociando le testimonianze e le immagini delle telecamere che hanno ripreso l’incidente. Nei confronti del conducente dell’auto si procederà ai sensi dell’art  590 del C.P., 186 e 189 del codice della strada per lesioni, guida in stato di ebbrezza e omissione di soccorso.

Informazioni su Emanuele Bompadre 10685 Articoli

Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l’enduro, l’importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*