MotoGp, Brno: il Mugello dell’Europa centrale

– Il circuito di Brno è stato inaugurato 30 anni fa ed ha ospitato ininterrottamente gare di campionato mondiale ogni anno, con eccezione del 1992. Insieme a Jerez ed Assen, è il circuito che ospitato più volte il mondiale, ed è una delle tre piste che è in calendario ogni anno dal 1993.
– Brno è l’unico circuito del mondiale che non ha subito modifiche al tracciato in 30 anni di gare.
– Ducati detiene la top speed record a Brno con 316.4 km/h, raggiunti nel 2015 da Andrea Iannone.
– 10 punti separano I primi quattro piloti in classifica ed è lo scarto più ristretto mai fatto registrare nella storia del campionato dopo 9 gare.
– Andrea Dovizioso è terzo nella classifica mondiale con soli 6 punti di distacco da Marc Márquez. Questo distacco dalla testa della classifica è il più esiguo per una Ducati da quando Casey Stoner vinse il titolo nel  2007.
– Jorge Lorenzo ha vinto cinque volte in Repubblica Ceca: Nel 2004 in 125cc; 2006 e 2007 in 250cc; e nel 2010 e 2015 in MotoGP. Lorenzo, insieme a Rossi e Pedrosa, risultano essere gli unici piloti in grado di vincere a Brno in tutte le cilindrate.
– Il circuito che assomiglia di più a Brno è il Mugello grazie ai 6 cambi di direzione e alle salite e discese.
– Brno è simile al Mugello in quanto sono le uniche due piste nel mondiale dove non si riscontrato velocità inferiori ai 95km/h.
– 74 metri è la differenza altimetrica fra il punto più alto del circuito all’ingresso della curva 3, al punto più basso che si trova fra le curve 10 e 11.
– Ducati ha vinto due volte a Brno: nel 2006 con Loris Capirossi e nel 2007 con  Casey Stoner.
– I piloti passano da 315 km/h a 125 km/h alla fine del rettilineo principale frenando per 333 metri in un tempo di 6.4 secondi, compiendo una delle frenate più lunghe dell’interno mondiale. Tuttavia, la frenata più impegnativa avviene alla curva 10 dove I piloti applicano una forza di 6.2 Kg. sulla leva del freno anteriore e subendo una decelerazione di 1.5 G.
– La gara dello scorso è stata l’unica, in 30 anni di storia, corsa dalla premiere class in condizione di asfalto bagnato.
– Troy Bayliss terminò la gara terzo nel 2003, primo anno di Ducati in MotoGP. Da allora la casa italiana ha centrato 5 volte il podio in Repubblica Ceca.
– Loris Baz, Hector Barbera ed Eugene Laverty—tutti su Ducati—finirono 4°, 5° e 6° la gara dello scorso anno. Anche 7° ed 8° posto andarono a Ducati, grazie alle prove di Petrucci e Iannone.
– Centrando un altra vittoria a Brno Jorge Lorenzo porterebbe a tre le piste, assieme a Qatar e Mugello, dove è stato in grado di trionfare sei volte.

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 9866 Articoli

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell’universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E’ per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*