Les Fleurs des Maladives, online il nuovo video e singolo “Rock’n’Roll”

“Studi al CPM, jeans stretti e giacca di pelle,

ma non lo impari lì il rock’n’roll!”

[su_youtube_advanced url=”https://www.youtube.com/watch?v=rxM3wihob80″] 

Rock’N’Roll” – Una netta presa di posizione che suona come una dichiarazione d’intenti: “Voglio solamente Rock’N’Roll” e il resto non m’importa! Terzo estratto dal disco “Il Rock è Morto” (Ostile Records), il brano è una scarica di adrenalina che in soli 2 minuti chiarisce sin dal titolo e senza ombra di dubbio il “credo” della band. Liriche sarcastiche e senza fronzoli, chitarre distorte, un sound che scheckera nelle giuste dosi il punk ’77 e il grunge anni ’90 e un video in piano sequenza unico e “in presa diretta” a enfatizzare l’energia del momento: queste le armi per resuscitare l’anima rock che vive dentro ognuno di noi!

Il power trio comasco è anche orgoglioso di comunicare il suo ingresso nel roster di “JACK ROCK”, agenzia di booking da sempre attenta alle proposte musicali più promettenti e accattivanti della scena alternativa italiana.

BIOGRAFIA

LES FLEURS DES MALADIVES sono Davide (voce e chitarra), Ugo (basso) e Alberto (batteria), un furioso trio che cerca di defibrillare la salma del rock italico a colpi di riff esplosivi e liriche taglienti. Una cruda vena cantautorale reinterpreta lo spirito Rock’n’Roll puntando tutto sui testi e sulla bellezza cinica della verità. Per i FLEURS “fare musica in Italia oggi” significa salire sul palcoscenico e trasformarsi in scimmie spaziali pronte per il lancio.

Dopo una demo capace di strappare un bel commento di Mauro Pagani, nel 2007 la band pubblica “Antinomìe EP” (autoproduzione). Nel 2009 Nada canta “Novembre”, una canzone dell’EP, e la include nel suo album “Nada live Stazione Birra” (Rai Trade).

A novembre 2013 la band pubblica l’album di debutto “MEDIOEVO!” (Zeta Factory / Master Music). “Medioevo”, title-track e primo singolo estratto, diventa video RockTV Pass su RockTV. Nel 2014 il brano “Dharamsala” è premiato da Amnesty International per l’impegno nei diritti umani. A fine 2014 esce “Amoxicillina”, secondo singolo del disco, con un videoclip in esclusiva per Rockerilla. Nel 2014 con Medioevo e nel 2016 con Amoxicillina, sono una delle band finaliste di 1MFestival, il contest del Concerto del Primo Maggio di Roma.

Medioevo” ottiene ottime recensioni: da Il Fatto Quotidiano a RockIt, passando per Buscadero e Internazionale, i media parlano di “fresco rock d’autore”, di “grunge-stoner anni ’90 dai riff decisi e aggressivi”, di “testi che evocano la perizia del miglior Agnelli”, di “atmosfere energiche vicine ai Ministri”.

Nel 2016 firmano per Ostile Records (già etichetta di Blastema e Casablanca) e Max Zanotti segue i lavori del secondo album in qualità di direttore artistico.

A marzo 2017 pubblicano il singolo “Homo Sapiens” e relativo video dopo un’anteprima esclusiva per MTV NEW GENERATION, che li elegge artisti della settimana.  Il video, firmato dal regista Francesco Collinelli e liberamente ispirato a “2001 Odissea Nello Spazio” di Kubrick, è girato in 4K Ultra HD.

Il disco “Il Rock è Morto” esce il 20 marzo 2017, per Ostile Records e distribuito da Believe Digital.

A seguire, escono i singoli e video “La Grande Truffa Dell’Indie Rock” e “Rock’n’Roll”.

L’album vede la partecipazione di Alteria, voce femminile nella reinterpretazione di “Le Tre Verità” di Lucio Battisti.

Il nome del gruppo è liberamente ispirato alla dedica iniziale de I fiori del male di Baudelaire: “De la plus profonde humilité / Je dédie / Ces fleurs maladives.

CONTATTI E SOCIAL

www.fiorellastri.it

Info info@fiorellastri.it

Instagram instagram.com/fiorellastri

Twitter @fiorellastri

YouTube youtube.com/user/lfdm666

Stefano Manduzio
Informazioni su Stefano Manduzio 400 Articoli

Surfista, videomaker, speaker e ideatore di Radio Fregene. Tra strumenti musicali, una mano di cera sulla tavola, un rendering sul Mac per preparare un video la sua giornata sembrerebbe piena e caotica, ma che in realtà è gestita dai ritmi della terra.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*