MotoGp: seconda fila per Lorenzo, sesto in qualifica al Sachsenring

Jorge Lorenzo partirà domani dalla seconda fila nel GP di Germania, in programma sul circuito del Sachsenring. Il pilota maiorchino del Ducati Team ha infatti ottenuto il sesto tempo nel turno di Q2, disputato sotto una pioggia battente, segnando un crono di 1’28”383. Questa mattina, nella sessione di FP3 disputata sotto un cielo nuvoloso ma con asfalto asciutto, Lorenzo aveva ottenuto il settimo tempo e si era garantito il passaggio diretto alla seconda sessione di qualifica del pomeriggio.
Quarta fila invece per Andrea Dovizioso che, dopo aver chiuso all’ottavo posto le FP3 del mattino, si è dovuto accontentare del decimo tempo nelle Q2, in 1’28”703.
La gara, sulla distanza di 30 giri, è in programma domani pomeriggio alle ore 14:00.
Jorge Lorenzo (Ducati Team #99) –  1’28”383 (6°)
“Oggi è stata una giornata positiva perchè questa mattina abbiamo trovato una soluzione di set-up che mi ha consentito di essere più veloce, ed ho anche capito meglio come guidare la moto in queste condizioni e sono riuscito ad entrare nella top ten. In Q2, con la pista bagnata, sono riuscito a guidare abbastanza fluido e ho ottenuto la sesta posizione e la seconda fila, che non è male.  Facendo un bilancio di questi due giorni devo dire che sono contento, perchè siamo andati sempre migliorando, sia con l’asciutto che con il bagnato. Domani vedremo le condizioni meteo per la gara, ma in ogni caso sarà molto importante la scelta delle gomme, e riuscire a gestirne il consumo per il maggior numero di giri.”
Andrea Dovizioso (Ducati Team #04) – 1’28”703 (10°)
“Non sono per niente soddisfatto delle mie qualifiche e partire in decima posizione al Sachsenring non è il massimo. Stranamente oggi non siamo riusciti a gestire la situazione nel migliore dei modi ed è successo l’opposto di ieri, quando avevamo fatto 25 giri sul bagnato senza nessun calo di prestazioni delle gomme, ma era solo una questione di feeling sull’anteriore. Oggi invece dopo quattro giri in Q2 abbiamo finito la gomma posteriore e quando ho deciso di spingere non avevo più grip e non sono riuscito a fare un buon tempo. Peccato, ma anche Rossi e Viñales sono vicino a me sulla griglia e quindi spero che saremo in grado di recuperare in gara.”

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 10124 Articoli

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell’universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E’ per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*