Agnese Valle al Piccolo Festival delle Diecinotti di Roma

Agnese Valle, la cantautrice col clarinetto, sarà una delle protagoniste della terza edizione del Piccolo Festival delle Dieci Notti di Roma, quest’anno interamente dedicato al mondo della scrittura al femminile.

Lunedì 3 luglio, alle 21,30, la cantautrice porterà sul palco del BIBLIOBAR di Roma –  area pedonale sul Lungotevere Castello (Piazza Adriana 2) – il suo “Allenamento al buonumore” accompagnata da Marco Cataldi alle chitarre. Una versione acustica del suo progetto rock che promette atmosfere di grande impatto emozionale senza per questo rinunciare al groove e al divertimento.

L’album di Agnese Valle, ALLENAMENTO AL BUONUMORE, è stato candidato alla TARGA TENCO COME MIGLIOR ALBUM in assoluto del 2016.

La cantautrice romana ha inoltre ricevuto il PREMIO DELLA CRITICA al PREMIO BIANCA D’APONTE, l’unico in Italia riservato alla canzone d’autore al femminile, con il brano “Cambia il vento” (in un arrangiamento molto suggestivo per chitarra e clarinetto).

Il suo disco è – così come lei ha voluto definirlo – “un attestato di ottimismo, un inno al sorriso, una danza ad un giorno di sole”. Un disco schietto, fresco, asciutto. Senza orpelli. Figlio dell’esperienza live maturata in questi ultimi tre anni. Un’opera corale, costruita in sala prove, in cui la band è al centro di tutto e lavora insieme nelle varie fasi di produzione: dall’arrangiamento all’esecuzione. L’intento era quello di “scattare una fotografia al live”, eliminando lo scarto che spesso si ha tra la “musica registrata” e quella “suonata”.

“Allenamento al buonumore” è composto da dieci brani. Tra questi, una cover che va a pescare nel repertorio di Ivan Graziani: “Maledette malelingue”. La scelta non è casuale ma guarda sempre all’esperienza live della Valle, che negli anni scorsi ha proposto in tour uno spettacolo dedicato al cantautore abruzzese dal titolo “Agnese canta Agnese”.

Stefano Manduzio
Informazioni su Stefano Manduzio 393 Articoli
Surfista, videomaker, speaker e ideatore di Radio Fregene. Tra strumenti musicali, una mano di cera sulla tavola, un rendering sul Mac per preparare un video la sua giornata sembrerebbe piena e caotica, ma che in realtà è gestita dai ritmi della terra.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*