Roma, controlli nei luoghi della movida: arresti, denunce e sanzioni

rapina Controlli dei Carabinieri (1)

Nel fine settimana, i Carabinieri del Gruppo di Roma e del Nucleo Radiomobile di Roma, coadiuvati dai militari dell’8° Reggimento “Lazio”, del Nucleo Ispettorato del Lavoro, del Nucleo Antisofisticazioni Sanità  (NAS), e con la collaborazione del personale A.R.P.A. Lazio, nel corso di un’intensa attività di controllo nel quartiere Aventino e zone limitrofe, noto luogo della movida romana, hanno eseguito tre arresti, denunciato cinque persone e sanzionato altre sette, oltre ad aver contravvenzionato due attività commerciali.

Durante l’operazione, finalizzata ad arginare fenomeni di illegalità diffusa, i Carabinieri hanno eseguito anche controlli negli esercizi commerciali, ristoranti, bar e pub del rione.

Nello specifico, un cittadino straniero, 43enne della Liberia, senza fissa dimora e con precedenti, è stato sorpreso a cedere eroina ad alcuni giovani in transito su Lungotevere Testaccio. L’uomo, avvicinati i possibili acquirenti e contrattata la cessione, prelevava la droga dalla bocca, dove occultava le dosi sotto la lingua. I Carabinieri lo hanno bloccato e arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti.

A bordo della bus ATAC linea notturna H, i Carabinieri hanno individuato e bloccato una 49enne cilena e un 45enne tunisino, entrambi con precedenti, che poco prima avevano rubato il portafoglio ad una turista spagnola, di 50 anni, che passeggiava sul lungotevere. I due complici sono stati arrestati per furto aggravato in concorso.

Un 36enne di Frosinone e un 40enne romano sono stati denunciati in stato di libertà perché trovati alla guida delle rispettive autovetture con un tasso alcolemico superiore a quello consentito.

Un cittadino egiziano di 22 anni, nella Capitale senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine, è stato denunciato dopo essere stato sorpreso a cedere una dose di hashish ad un giovane, a sua volta segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo quale assuntore.

Un 32enne romeno, senza fissa dimora e con precedenti, è stato denunciato per il reato di percosse a seguito di un’animata lite con un connazionale.

Cinque cittadini del Bangladesh, di età compresa tra i 25 e i 42 anni, sono stati sanzionati amministrativamente per la vendita ambulante di bevande senza la prevista autorizzazione. I connazionali si aggiravano tra i giovani all’esterno dei locali di Testaccio, a cui tentavano di vendere abusivamente acqua e alcolici.

Sanzionati anche due parcheggiatori abusivi: un 54enne algerino in via di Monte Testaccio e un 58enne romano in via Zabaglia.

Il titolare di un locale in piazza dell’Emporio è stato sanzionato di oltre 10.000 euro per la mancanza dell’alcol test, per occupazione abusiva di suolo pubblico e manto stradale  e per installazione abusiva di insegne pubblicitarie.

Invece, la titolare di un’attività in via Luca della Robbia è stata sanzionata di oltre 4.000 euro per occupazione abusiva di manto stradale e per la mancanza di alcol test. L’amministratore della società è stato invece denunciato a piede libero per la mancanza di dispositivi antincendio. A seguito degli accertamenti nei locali cucina dell’attività, venivano anche sequestrati 12 kg di prodotti alimentari privi di tracciabilità.

Nel corso di tutte le attività sono state identificate e controllate 158 persone e eseguiti accertamenti su 96 veicoli.

Informazioni su Emanuele Bompadre 10591 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*