Benny Camaro: escono “I Want To” e “Show me What You got”

Benny Camaro è ormai uno dei dj producer più attivi in Italia e non solo. Tra le sue produzioni più recenti si fa notare “I Want To”, pubblicata poche ora fa su Loudbit. Il genere è funky, groove, jackin’ house, lo stesso di un altro disco appena pubblicato da No Definition intitolato “Show me What You got”. “I Want To” è una cavalcata decisamente coinvolgente che fa muovere a tempo già quando la cassa non spinge… poi quando quest’ultima arriva non c’è scampo, bisogna muoversi a tempo. Benny Camaro – Show Me What You Got ha invece un andamento ed una melodia coinvolgente. Il brano si ferma e poi riparte, senza soluzione di continuità, come ogni brano house dovrebbe fare.
Benny Camaro – I Want To
Benny Camaro – Show Me What You Got
Comunicato da ltc – lorenzo tiezzi comunicazione www.lorenzotiezzi.it per KUMUSIC www.kumusic.it
Dj affermato, cantautore, musicista, produttore (…) Benny Càmaro non sta fermo un attimo e svolge diverse professioni che girano tutte però intorno alla musica di qualità. Come dj, Benny Càmaro inizia giovanissimo, nel 1998. Dal 2005 lavora con continuità nei club, partendo dalla Costa Smeralda, facendo ballare tutti i più importanti club della zona (Sottovento, Sopravento, Billionaire… nell’estate 2016 è invece al Phi Beach)… La carriera di producer l’ha intrapresa ormai da tempo, realizzando un importante remix per Enrico Ruggeri (“L’Onda Remix”). La sua Crack It Out” ha raggiunto il #33 su Beatport. Tra i suoi primi brani ci sono “I Wanna Give You” “Big Bass”, “Come On” e tante altre, uscite su label come Jango Music, Casa Rossa, IRMA Records, Kluster Records, 5howtime Records e Cablage Records. Da segnalare c’è anche una bella collaborazione con Nello Simioli, storico dj producer campano.

Stefano Manduzio
Informazioni su Stefano Manduzio 393 Articoli
Surfista, videomaker, speaker e ideatore di Radio Fregene. Tra strumenti musicali, una mano di cera sulla tavola, un rendering sul Mac per preparare un video la sua giornata sembrerebbe piena e caotica, ma che in realtà è gestita dai ritmi della terra.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*