Santanchè: “Se Forza Italia facessi altri inciuci con Renzi me ne andrei e non sarei la sola”

Daniela Santanché, deputata di Forza Italia, è intervenuta questa mattina ai microfoni di Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università degli Studi Niccolò Cusano, nel corso del format ECG, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio.

Sull’atteggiamento di Forza Italia: “Sono tranquilla per tutte le dichiarazioni che ha fatto il Presidente Berlusconi. Ho detto che se dovesse mai accadere che si possa ritornare all’epoca degli inciuci, e tenderei ad escluderlo, me ne andrei. E probabilmente non sarei la sola. Salvini? Sarebbe stato più bello essere tutti insieme, ma avendo approvato una legge proporzionale ci sta che ognuno vada per i fatti propri. A me personalmente sarebbe piaciuto presentarci tutti insieme, tutti compatti. La mia desiderata era andare insieme, fare un programma condiviso e pensare ai tanti bisogni che hanno gli italiani”.

Sul caos a Torino: “Ha vinto il terrorismo. C’è il terrorismo islamico senza atto terroristico. Questo è il colmo, è la dimostrazione di come stanno vivendo gli italiani”.

Su Minniti: “Eravamo abituati ad Alfano, tra Alfano e Minniti c’è un mondo per quanto riguarda esperienza e competenza. Minniti fa un figurone rispetto ad Alfano. Ho stima per il Ministro Minniti, gli riconosco competenza, vorrei delle cose in più e delle cose diverse però. Non credo che si stia facendo tutto quello che si deve fare. Sono prima firmataria di una proposta di legge su un albo degli imam, sul registro delle moschee, sul sermone in italiano, sulla trasparenza dei bilanci, tutte cose che le moschee fai da te fanno molto male”.

Su Londra: “Ormai andare a Londra è una cosa pazzesca. Mio figlio fa l’università a Londra, ci vado spesso, sembra di essere in Arabia Saudita. Ditemi se è normale, se è giusto rendere delle donne delle prigioni portatili. La May ora vieta il Burqa. Non è un po’ tardi?”

AUDIO http://www.tag24.it/podcast/daniela-santanche-niente-inciuci-con-renzi/

Fonte: Radio Cusano Campus

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*