Rugby, Lirfl, il dado è tratto: Sulmona-Gladiators di sabato apre il campionato italiano 2017

La scorpacciata internazionale, vale a dire la bellissima e vincente trasferta dell’Italia sul campo della Grecia, è stata da poco messa alle spalle. Ma non c’è tempo per respirare perché le attività della Lega Italiana Rugby Football League (Lirfl) entrano nel vivo già da questo fine settimana. Il dado è tratto, il calendario è stato delineato e a parlarne è Luca Ruggeri, uno degli organizzatori del nuovo campionato di rugby league italiano che si svolgerà sotto l’egida della Lirfl (e quindi anche di Fir e Coni). «La gara inaugurale si terrà sabato prossimo alle ore 17 a Sulmona: in campo la squadra abruzzese, che rappresenta una novità assoluta nel mondo del rugby league italiano, e i pluridecorati Gladiators di Roma». Questi ultimi sono alla ricerca del titolo che era ormai diventata abitudine nei primi anni del campionato italiano di rugby league e che invece negli ultimi due anni ha visto lo scudetto girovagare tra L’Aquila e Reggio Calabria. La voglia dei capitolini di tornare ad essere protagonisti si scontrerà, dunque, con l’entusiasmo del Sulmona che si presenta al campionato italiano da possibile outsider. Il girone centro sarà completato dalla presenza dell’altra squadra abruzzese dell’Aquila Neroverde per un triangolare tutto da gustare: il secondo match (in programma tra il 17 e il 18 giugno) sarà quello tra L’Aquila e Sulmona, mentre chiuderà il cerchio la sfida tra Gladiators e L’Aquila. Molto semplice anche la formula che riguarderà i gironi Nord e Sud Italia che proporranno sfide di andata e ritorno: nel primo caso a contendersi il passaggio del turno saranno i toscani del Puma Campi Bisenzio e l’Hammers Umbria (conquistatore delle ultime due edizioni della Coppa Italia), mentre nel meridione saranno di fronte i siciliani della Syrako e i calabresi dei Crociati. La finalissima che assegnerà lo scudetto è stata programmata per il prossimo 15 luglio allo stadio Centi Colella di L’Aquila che ha già ospitato quest’anno le finali di Coppa Italia e il primo match tra Italia e Grecia (poi “replicato” con la recente sfida di Atene). Nel week-end precedente, invece, si disputeranno le semifinali e un sorteggio deciderà chi avrà l’opportunità di giocare in casa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*