Manovra, il Governo incassa la fiducia alla Camera. Dalla web tax ai voucher, ecco cosa prevede

Il governo ha incassato la fiducia della Camera con 315 si’, 142 no e 5 astenuti. Il dl sulle disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo, sara’ approvato domani dall’aula di Montecitorio.

DA WEB TAX A VOUCHER FINO AL SALVA MUSEI, ECCO LE MISURE

Dall’istituzione della web tax sui colossi di internet ai nuovi voucher per famiglie e imprese. Passando per le misure che ripristinano i poteri dell’Anac e salvano i direttori di musei fino al prestito ponte per Alitalia e le risorse per le province. Ecco le principali norme introdotte nella manovra dopo l’esame della Camera. E’ arrivato il primo via libera dell’aula con la fiducia, domani è atteso il voto sul provvedimento che poi passerà al Senato.

– WEB TAX

Accordi volontari e preventivi tra i colossi di Internet e il fisco. Le norme si rivolgono alle imprese che appartengono a multinazionali con ricavi consolidati superiori a 1 miliardo di euro e vendono beni e servizi in Italia per oltre 50 milioni. Secondo Francesco Boccia, deputato del Pd e presidente della commissione Bilancio, la web tax potrebbe garantire allo Stato “un miliardo di euro” nel 2017.

– RIPRISTINO POTERI ANAC

Viene restituito il potere all’Autorita’ anticorruzione di intervenire prima della magistratura in casi di gravi irregolarita’.

– ALITALIA

Il decreto per il commissariamento con i 600 milioni di ‘prestito ponte’ confluisce nella manovra. –

– VOUCHER

Ecco i nuovi voucher per famiglie e imprese. Arriva il ‘Libretto famiglia’ per i nuclei familiari e il contratto di prestazione occasionale per le imprese. Le norme regolano “le prestazioni di lavoro occasionale” con un tetto di 5 mila euro e di 2.500 verso lo stesso committente.

Il Libretto famiglia e’ una sorta di blocchetto di assegni “prefinanziato”, si ritira negli uffici postali, serve per il pagamento delle prestazioni occasionali per piccoli lavori domestici come pulizia, manutenzione. Ma anche assistenza a bambini, anziani, ammalati, disabili e per lezioni private. Ogni ‘assegno’ del libretto e’ da 10 euro.

Il contratto puo’ essere utilizzato dalle imprese fino a 5 lavoratori. La paga oraria minima e’ di 9 euro. Puo’ far ricorso al ‘contratto’ anche la pubblica amministrazione esclusivamente per progetti speciali per soggetti in stato di poverta’, disabilita’, detenzione, tossicodipendenza. Ma anche per lavori di emergenza a seguito di calamita’ o eventi naturali improvvisi cosi’ come per attivita’ di solidarieta’ e per l’organizzazione di manifestazioni sociali, sportive, culturali o caritatevoli.

– SALVA MUSEI

Superata la sentenza del Tar che ha bloccato la nomina di 5 direttori dei musei, uno dei quali starniero. – ANAS: Consente al concessionario Carlo Toto di effettuare i lavori di manutenzione dell’Autostrada dei Parchi (A24-A25) a valere sui canoni di concessione 2015-2016, gia’ dovuti per un totale di 111,7 milioni piu’ interessi. Le risorse saranno pagate ad Anas in tre rate annuali a partire dal 2028.

– AIR BNB

Cedolare secca al 21% sugli affitti brevi. Anche i portali di prenotazioni online dovranno agire da sostituti d’imposta. Riscuoteranno anche la tassa di soggiorno.

– FLIXBUS

Vengono ripristinate le disposizioni del Milleproroghe: essendo una piattaforma online che si appoggia alle societa’ locali Flixbus non potra’ ottenere l’autorizzazione al trasporto.

– PRECARI SCUOLA

Aumentano le risorse per stabilizzare i precari della scuola di 1,3 miliardi fino al 2026. Verranno spostati nell’organico di diritto 15.100 insegnanti.

– ECOBONUS A INCAPIENTI

Anche gli incapienti potranno usufruire dell’ecobonus. Infatti sara’ possibile cedere le detrazioni per gli interventi di efficienza energetica nei condomini anche a banche e agli intermediari finanziari.

– SLOT

Il governo anticipa il taglio delle slot machine. La riduzione del 30% del numero delle slot in circolazione era prevista entro il 31 dicembre 2019 e avverra’ con 2 step. Oggi gli apparecchi sul mercato sono circa 400 mila, la norma prevede la seguente riduzione: 345 mila apparecchi al 31 dicembre 2017, circa il 15 per cento in meno. Per arrivare poi a 265 mila slot entro il 30 aprile 2018, pari ad un ulteriore 19 per cento per un totale di riduzione del 34%. Maxi multe da 10 mila euro ad apparecchio se gli apparecchi non vengono dismessi.

– ADDIO STUDI SETTORE

Gli studi di settore lasciano il posto agli indici sintetici di affidabilita’ fiscale. Ci sarà un regime premiale crescente in base al grado di compliance delle partite Iva.

– TURNOVER PICCOLI COMUNI

Arriva il turnover al 100 per cento per i comuni ‘virtuosi’ fino a tremila abitanti e interesserà “oltre un migliaio di piccoli comuni”.

– MULTE

Le province potranno usare piu’ liberamente le risorse delle multe nel 2017 e nel 2018 per le funzioni di viabilita’ e polizia locale con riferimento al miglioramento della sicurezza stradale.

– STADI

La costruzione di nuovi stadi potra’ prevedere alloggi di servizio per atleti e dipendenti con destinazione d’uso diversa da quella sportiva, ma non sara’ possibile realizzare nuovi complessi di edilizia residenziale.

– RIMBORSI FISCO PIÙ VELOCI PER AREE SISMA

I contribuenti delle aree colpite dal terremoto potranno ricevere i rimborsi fiscali direttamente dall’Agenzia delle Entrate in tempi piu’ rapidi.

– LIBERALIZZAZIONE EDICOLE

Per aprirne delle nuove bastera’ la Scia, la segnalazione certificata di inizio attivita’.

– COMPENSAZIONI CARTELLE-CREDITI PA

Estesa al 2017 la facoltà di compensare le cartelle esattoriali di imprese e professionisti con i crediti della pubblica amministrazione.

 – RISORSE ALLE PROVINCE

Arrivano 170 milioni di euro in piu’ per le funzioni fondamentali delle province nel 2017 e nel 2018. Le risorse per le province passano da 110 milioni nel 2017 e 80 nel 2018 a 180 per ciascuno dei due anni. Poi, a decorrere dal 2019, restano 80 milioni l’anno. Inoltre per quest’anno e’ autorizzata la spesa in manovra di 15 milioni di euro in favore di province e citta’ metropolitane per interventi in materia di edilizia scolastica.

– RISCIO’

I comuni, d’intesa con le regioni e la Soprintendenza, potranno regolare l’accesso e la circolazione nei centri storici di “veicoli elettrici e velocipidi utilizzati a fini turistici” che trasportino tre i piu’ persone.

– BANCHE

Le societa’ di cartolarizzazione possono acquisire o sottoscrivere azioni, quote ed altri titoli e concedere finanziamenti per migliorare le prospettive di recupero dei crediti. Nell’ambito dell’operazione di cartolarizzazione puo’ essere costituita una societa’ veicolo che deve essere consolidata nel bilancio di una banca anche se non facente parte di un gruppo bancario. Inoltre i fondi di previdenza complementare sono esclusi dal bail in.

– MENSE BIO

Arriva il Fondo da 44 milioni di euro per ridurre il costo a carico degli studenti e realizzare iniziative informative e mense biologiche nelle scuole.

– RIMBORSI IVA ACCELERATI

riduzione da 90 a 65 giorni dei tempi dei rimborsi.

– CREDITO IMPOSTA PUBBLICITA’

Dal 2018 un credito d’imposta del 75% per le imprese e i lavoratori autonomi che investono in campagne pubblicitarie su quotidiani, periodici e su emittenti tv e radio.

Fonte: agenzia dire

(Visited 2 times, 1 visits today)

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 9857 Articoli

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell’universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E’ per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*