Formia, sclerosi multipla e nuove cure: il 20 maggio l’importante convegno dell’AISM

formia – Sclerosi multipla e nuove cure, sabato 20 maggio l’importante convegno dell’AISM

“Sclerosi multipla e aggiornamento sulle terapie farmacologiche”. È il titolo dell’importante convegno scientifico in programma sabato 20 maggio dalle ore 9 alle 13 presso la sala Ribaud del Comune. L’evento, promosso dall’Associazione Italiana Sclerosi Multipla in collaborazione con il Comune di Formia, è stato presentato questa mattina alla stampa alla presenza del Vicesindaco Maurizio Tallerini e dell’Assessora alle Politiche Sociali Stefania Valerio. Con loro l’AISM, rappresentato dal Presidente del coordinamento regionale Lazio Simone Di Bello, dalla Presidente provinciale Maria Rosaria Serge e dal volontario Benedetto Sciarretta.

Una giornata di informazione aperta all’intera cittadinanza. Un importante momento di confronto per saperne di più su una delle più gravi malattie del sistema nervoso centrale che colpisce soprattutto giovani e donne, con 3.400 nuove diagnosi all’anno.

Il convegno si aprirà con i saluti del Sindaco Sandro Bartolomeo, del Presidente della sezione provinciale AISM Maria Rosaria Serge e del Presidente del Coordinamento Regionale Simone Di Bello. Seguiranno le relazioni della dottoressa Roberta Fantozzi, neurologa IRCCS presso la Neuromed di Pozzilli e del dottor Fioravante Capone, neurologo presso il Centro SM Campus Biomedico di Roma che illustreranno lo stato di avanzamento della ricerca scientifica su questa terribile malattia che in Italia oggi colpisce circa 110.000 persone.

  • Cronica, imprevedibile, spesso invalidante, la SM colpisce una persona ogni 4 ore e viene diagnosticata per lo più tra i 20 e i 40 anni, nel periodo della vita più ricco di progetti per il futuro, anche se esistono casi in età successiva e casi di SM pediatrica, più raramente in bambini sotto i 10 anni. Le cause della sclerosi multipla sono ancora sconosciute, probabilmente legate a una combinazione tra predisposizione genetica e fattori ambientali. A oggi non esiste una cura definitiva per questa malattia.

La sezione pontina dell’AISM ha sede a Latina in Largo Platone scala A. È aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 14.30 con alcuni rientri pomeridiani. Svolge servizi di segreteria sociale, aiuto domiciliare, attività ricreative e di socializzazione, servizi di trasporto con automezzi attrezzati noleggiati al momento del bisogno. Per informazioni è possibile telefonare ai numeri 329.3240778-338.7923875; scrivere una mail a: aismlatina@aism.it oppure consultare la pagina Facebook Aism Latina.

Informazioni su Giovanni Soldato 3195 Articoli

Giovanni Soldato, specialista della fotografia…. secondo lui, ottima penna sia in ambito sportivo ma soprattutto nell’ambito dei motori. Nato a Barberino del Mugello appena ha tempo mette le due ruote in pista. Collaboratore de Il Tabloid cura la provincia di Latina, le notizie nazionali e dall’estero.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*