Litorale nord, Califano: “Porto di Civitavecchia a rischi, M5S inadeguato”

rinnovo cariche pd califano

[su_quote]

Nella variazione al bilancio di previsione 2017-2019 approvata venerdì dalla Giunta Capitolina è previsto uno stanziamento di oltre tre milioni di euro per il solo X Municipio. Gli interventi contenuti nella manovra prevedono la manutenzione del verde nel Municipio X (900 mila euro) e la realizzazione dei parcheggi su area comunale per la stazione di Acilia – Dragona con la realizzazione di un sottopasso pedonale.

La paralisi politica della sindaca Virginia Raggi e del suo litigioso Movimento 5 Stelle ora rischiano di bloccare anche uno dei comparti maggiormente produttivi del Lazio, il porto di Civitavecchia. I proseliti del duo Grillo-Casaleggio da mesi non riescono a nominare il rappresentante della Città Metropolitana, di cui la Raggi è sindaca, all’interno del consiglio di amministrazione dell’Autorità Portuale. Impasse che blocca ogni attività di rilievo e rischia di mandare a gambe all’aria il più grande scalo navale del Lazio. Per mesi abbiamo dovuto sorbirci la pappardella della presunta superiorità amministrativa di un Movimento che tronfio annunciava rivoluzioni copernicane. Oggi la verità comincia a venire a galla. È ormai palese che questi signori non abbiano né le competenze né tantomeno interesse a governare. La loro ormai è una battaglia di poltrone e di correnti e quello che sta accadendo all’interno del consiglio di amministrazione dell’autorità portuale di Civitavecchia, così come quelle nella giunta Raggi, lo testimoniano.

[/su_quote]

Così in una nota il dirigente PD della Provincia di Roma Michela Califano.

Informazioni su Ruggero Terlizzi 3260 Articoli

Ruggero Terlizzi è il classico nerd, tecnologia, fumetti, videogames, serie tv e tutto quello che è classificabile nella categoria. È un ottimo disegnatore e ha sempre a portata di mano un taccuino dove fare qualche schizzo. Appassionato anche di auto ha tenuto la rubrica motori su Il Tabloid Motori e da settembre gestisce la rubrica Tech su Il Tabloid.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*