Colonna, bullismo, cyberbullismo e defibrillatori: quando legalità fa rima con generosità

Il 12 aprile si è svolta a Colonna una singolare giornata della legalità che ha visto partecipi presso il Palazzetto dello Sport “Don Vincenzo Palamara” gli alunni della scuola secondaria insieme ad alcune classi della scuola primaria.

Gli studenti hanno ascoltato con attenzione l’intervento del tenente Paolo Cristinziano, insieme ai marescialli Giuseppe Di Leva e Antonio Pesce accompagnati dal Comandante della Stazione dei Carabinieri di Colonna, Sisto Petrucci.

Interessanti gli argomenti trattati come, bullismo e cyberbullismo, e le domande rivolte ai rappresentanti dell’arma, ma ancora più interessante è stata l’iniziativa promossa dai carabinieri che hanno mostrato agli alunni presenti la marijuana vera. I rappresentanti dell’Arma si erano precedentemente consultati con il dirigente scolastico Manuela Scandurra e con il sindaco Augusto Cappellini i quali hanno ritenuta valida la proposta in quanto mette i ragazzi nelle condizioni di ‘conoscere e riconoscere’ miglior arma per la prevenzione.

I ragazzi, infatti, imparano più dalle esperienze che dalle parole: un’iniziativa singolare ma efficace. Alle ore 12 hanno fatto l’ingresso i bambini della scuola dell’infanzia capitanati dalla maestra Annamaria di mezzo che hanno letto alcune frasi sulla legalità e regalato ai carabinieri i loro lavori.

La seconda Parte della mattinata è stata dedicata alla consegna di due defibrillatori all’IC T. Gullini resa possibile grazie alla generosità delle associazioni, dei commercianti e dei cittadini di Colonna che hanno donato numerose offerte.

Molto Apprezzato l’intervento del Dott. Massimo Ciavolella che accompagnato dal primario Dott. Sarli hanno spiegato al giovane pubblico l’utilità di strumenti che possono salvare una vita. La manifestazione si è conclusa con la canzone si può dare di più con l’augurio di donare sempre con il cuore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*