E’ incetta di premi: Garozzo atleta dell’anno, il Frascati Scherma miglior società del 2016

Il Frascati Scherma ha fatto incetta di premi nella tradizionale kermesse dell’Atleta dell’anno della città tuscolana. Durante la premiazione, avvenuta presso il Teatro di Villa Sora alla presenza di numerose autorità civili, militari e sportive (tra cui il commissario straordinario del Comune di Frascati Bruno Strati e il presidente del Coni Lazio Riccardo Viola), Daniele Garozzo è stato insignito del premio di miglior atleta del 2016 per la città di Frascati (assieme al pattinatore Luca Lucaroni, campione mondiale) e lo stesso Frascati Scherma è stato giudicato come la miglior società dell’anno. Le motivazioni? Abbastanza intuibili: Garozzo, fiorettista di origini siciliane ma ormai “adottato” da tempo dalla città tuscolana e dal Frascati Scherma, è stato protagonista di una fantastica vittoria alle Olimpiadi di Rio de Janeiro dove ha conquistato un memorabile oro che tra l’altro è stato il primo individuale di un atleta del Frascati Scherma nel corso della sua lunghissima storia. Collegata a questo pazzesco successo c’è anche la motivazione che ha fatto scaturire il titolo di miglior società dell’anno per il Frascati Scherma che nel 2016, comunque, è riuscita anche a ottenere la vittoria del titolo di campione d’Italia per club, segno tangibile di una serie di risultati straordinari ottenuti in tutte le categorie. Non potendo essere fisicamente presente alla premiazione, Garozzo è voluto comunque intervenire via Skype per ringraziare gli organizzatori del premio e tutto il Frascati Scherma per averlo sempre sostenuto fino al “picco” di Rio, poi più tardi il presidente Paolo Molinari (accompagnato dai dirigenti Massimiliano Tallarico e Gaetano Frezza) è salito sul palco per ritirare il premio assegnato al club. Dopo un doveroso ricordo di Stefano Simoncelli («nel tempo l’anima di questa società» ha detto Molinari), il massimo dirigente ha regalato alla platea un’altra notizia eccezionale: «A breve anche la campionessa di fioretto Arianna Errigo entrerà a far parte della nostra famiglia sportiva».
Il week-end d’oro del Frascati Scherma, aperto con l’incetta di riconoscimenti alla kermesse dell’Atleta dell’anno, è proseguito domenica sera con il fantastico titolo europeo vinto da Guillaume Bianchi in quel di Plovdiv (Bulgaria): il fiorettista ha trionfato nella categoria Giovani sbaragliando la concorrenza e battendo in finale il russo Borodachev per 15-12. Buono anche il sesto posto ottenuto da Lucia Lucarini nella prova di sciabola femminile: podio solo sfiorato in questo caso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*