Roma, controlli serrati sui luoghi dello spaccio: in manette nove pusher

Intensificati, come di consueto, i controlli antidroga della Polizia di Stato nel week end. Al termine, è di nove pusher arrestati e centinaia di dosi di cocaina, marijuana ed hashish sequestrate il bilancio delle operazioni effettuate dagli agenti delle volanti e dei commissariati della Capitale.

Cinque spacciatori sono finiti in manette a Tor Bella Monaca. In via Giacinto Camassei, uno dei luoghi maggiormente interessati al fenomeno dello spaccio, gli agenti del Commissariato Casilino, eludendo le “sentinelle”, sono riusciti a giungere a contatto con due pusher uno dei quali, scambiandoli per tossicodipendenti, li ha invitati ad andare dal suo “socio” per farsi consegnare lo stupefacente. Qualificatisi, gli agenti li hanno bloccati e trovati in possesso di 60 dosi di cocaina. R.D., 24 anni e F.L. 22, sono stati arrestati.

E sempre in via Camassei, in un analogo servizio, altri due pusher sono stati sorpresi in flagrante. Dopo aver assistito ad uno scambio droga – danaro, gli agenti del Commissariato Casilino hanno bloccato P.S. e D.F., entrambi di 41enne, trovati in possesso di un centinaio di dosi di cocaina per oltre 100 grammi. Anche per loro sono scattate le manette.

Ancora al Casilino, in piazza Serrule, è finito in arresto A.L., romano di 27 anni, notato cedere ad un giovane giunto a bordo di un’auto una dose di cocaina. Perquisito, è stato trovato in possesso di numerose dosi e danaro contante in banconote di piccolo taglio.

Un arresto anche a Primavalle, dove gli agenti del Commissariato di zona hanno proceduto al controllo di una coppia a bordo di un suv, trovando l’uomo in possesso di una dose di hashish. A casa e nel box, a seguito di perquisizione, è stata rinvenuta altra droga, numerose dosi di hashish e cocaina. B.F., italiano di 35 anni, è stato arrestato.

Al Pigneto, nel corso di alcuni controlli effettuati sulla omonima piazza, D.A., cittadino del Gambia di 20 anni, è stato visto prelevare una dose di marijuana nascosta in una aiuola e consegnarla ad un giovane che lo attendeva seduto su una panchina. Nonostante il tentativo di fuga, il giovane è stato bloccato dagli agenti del Commissariato Porta Maggiore. In suo possesso, rinvenute decine di dosi dello stesso stupefacente.

A San Basilio, nella zona denominata Casal de Pazzi, gli agenti del Commissariato di zona hanno arrestato F.S., 40enne italiano, noto agli agenti, il quale a seguito di perquisizione è stato trovato in possesso di 25 grammi di cocaina, 160 di marijuana, 100 di hashish e una somma ingente di danaro, che gli investigatori ritengono possibile provento dello spaccio.

Un arresto anche a Viminale, dove gli agenti del Commissariato hanno arrestato C.Y., 19enne marocchino, che dopo aver preso accordi con un altro giovane gli ha consegnato una dose di hashish in cambio di una banconota. Oltre ad alcune dosi già confezionate, il ragazzo è stato trovato in possesso di alcune pasticche di un medicinale, utilizzato dai tossicodipendenti per lo sballo. Anche lui è finito in manette.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*