I mille usi che le stampanti 3D professionali hanno oggi



Gli utilizzi delle stampanti 3D professionali sono praticamente infiniti. Dai dottori e i dentisti, agli architetti, dagli studenti ai designer, dall’industria manifatturiera alle piccole attività.

Negli anni ’70 e ’80, quando sono apparse sul mercato le prime stampanti 3D, soltanto le grandi aziende potevano permettersele; oggi le cose sono notevolmente cambiate: il mercato delle stampanti 3D professionali si è evoluto e vede prodotti tecnologicamente avanzati e molto più economici.

La FABtotum appartiene del tutto alla nuova generazione di stampanti 3D con un’idea unica nel suo genere: raggiungere tutte le aree di interesse grazie alla capacità di mutare le proprie funzioni.

E’ infatti concepita come una piattaforma di prototipazione rapida, pensata da zero per creare praticamente tutto. Permette di stampare in 3D oggetti di plastica usando la tecnologia FFF (dall’inglese Fused Filament Fabrication), per avere oggetti sia semplici sia complessi in modo rapido ed economico anche senza essere esperti.

Quando è necessario lavorare su materiali differenti, la FABtotum può passare invece alla modalità sottrattiva e tagliare o fresare e incidere in 3D materiali come schiuma, legno o addirittura alluminio e ottone. Utilizzando lo scanner 3D integrato (di serie su ogni CORE) è possibile digitalizzare oggetti solidi, salvare i modelli 3D sul computer, effettuare modifiche grazie al software di modellazione 3D e stampare una copia su diversi materiali a scelta.

Vediamo nel dettaglio quali sono i campi di applicazione possibili per le stampanti professionali 3D.

DESIGN

Alcuni designer stanno diventando famosi proprio per le loro opere stampate in 3D. Gli wearable stampati in 3D sono tra gli usi più interessanti di questa tecnologia, combinata con un mondo completamente diverso. Anche per l’arte si apre una nuova era: non solo per lavori artistici nel loro significato più ampio, ma anche scarpe, vestiti, cappelli e molti altri accessori.

GIOIELLERIA

Dai prototipi più piccoli e dettagliati fino ai prodotti finiti, anche questa categoria sta vivendo la rivoluzione della stampa 3D come una tecnica di creazione nuova e innovativa. In questo campo la precisione e l’altra qualità sono d’obbligo e la tecnologia si sta sviluppando in modo da poter corrispondere alla richiesta del mercato. Le stampanti 3D odierne sono in grado di ridurre il margine di errore a 30 micron e riprodurre superfici lisce e omogenee. La gioielleria 3D è una combinazione tra tecnologia e antica sapienza artigiana: questi nuovi preziosi non sostituiranno i classici gioielli, ma si porranno come nuova tecnica di creazione così come di prototipazione.

MEDICINA

Negli ultimi anni la stampa 3D è stata di aiuto in molte aree: dalla creazione di protesi per le mani, braccia e gambe alla riproduzione di denti (soprattutto per effettuare test, non per l’uso finale). FABtotum oggi ha gli strumenti aggiuntivi che possono davvero fare la differenza: si può preferire, ad esempio, di fresare i materiali anziché ricorrere alla stampa 3D.

INDUSTRIA MANIFATTURIERA, PROTOTIPAZIONE RAPIDA E RIPARAZIONI

Dai campioni e test alle piccoli parti che possono essere rimpiazzate, una stampante 3D può essere di grande aiuto per le attività di piccole dimensioni. La stampa 3D è la tecnologia che permette di generare oggetti reali a partire da disegni 3D: questo significa che sviluppare progetti e poterli saggiare è solo una delle varie possibilità. Le piccole imprese possono riprodurre parti e pezzi di ricambio per i propri prodotti e anche le grandi aziende possono stampare in 3D componenti meccaniche per sostituire le parti originali o sviluppare una valida alternativa.

ARCHITETTURA

Riprodurre costruzioni così come panorami senza necessitare di lavorare manualmente per ore o chiedere l’aiuto di aziende esterne specializzate è un enorme passo avanti. La stampa 3D può essere di grande aiuto per:

  • creare una nuova costruzione, così da vedere come questa si inserirà nell’area d’interesse;
  • restaurare una costruzione esistente e vedere esattamente dove e come intervenire;
  • riprodurre luoghi e/o costruzioni del passato così da poterle mostrare

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.