Calcio, Serie D, Albalonga, il primo urlo di Gurma: “E’ per il gruppo e Virgilio D’Eramo”

Buona la prima del 2017 per l’Albalonga. La squadra di mister Roberto Chiappara ha battuto 3-2 il Città di Castello al termine di una gara più sofferta del previsto. «Ma le prime partite dopo la sosta sono sempre insidiose» dice l’attaccante classe 1982 Mario Gurma che con la sua rete ha deciso l’incontro dopo i sigilli di Giannone su rigore e Traditi che erano stati impattati dai pareggi ospiti. «Il Città di Castello ha dimostrato di essere una squadra giovane, ma sicuramente valida – continua Gurma – Inoltre le temperature rigide di questi giorni hanno “ghiacciato” il campo e per una squadra come la nostra è stato sicuramente un problema in più. Comunque avremmo dovuto chiudere la partita quando ne abbiamo avuto l’opportunità, invece il risultato è stato sempre in bilico e questo non ci ha fatto stare sereni nella parte finale». L’attaccante albanese arrivato a dicembre dal Monterosi ha finalmente siglato il suo primo gol con la maglia dell’Albalonga. «Una rete che dedico ad un gruppo che non molla mai e anche al custode Virgilio D’Eramo (meglio noto come “Brocchetta”, ndr) che ha perso la moglie». Un gol propiziato anche da un assist (non si è capito bene quanto volontario) del neo entrato Cruz. «Un assist è sempre un assist – sorride Gurma – Comunque Wilson è un giocatore importante per noi e tra l’altro è un ragazzo molto serio.  Il suo inserimento nel gruppo castellano sembra già essere completato. «Sin dal primo giorno mi hanno accolto tutti benissimo, dai compagni allo staff tecnico e alla società. Spero di ripagare questo ambiente con delle buone prestazioni. Obiettivi personali? Non ne ho, mi auguro solo che l’Albalonga possa vincere più partite possibili». Anche sull’obiettivo finale della squadra azzurra, l’attaccante albanese si esprime con un concetto generico: «Credo che questa squadra abbia mezzi importanti e possa giocarsela con tutti perché in questo girone non esistono squadre troppo forti né molto deboli». Nel prossimo turno l’Albalonga sarà ospite del San Sepolcro. «Per loro sarà la prima partita del 2017 (quella di Avezzano è saltata per il maltempo, ndr) e noi dovremo cercare di sfruttare la loro lunga “pausa” da gare ufficiali. Nel girone di ritorno, comunque, tutte le gare diventano battaglie dal 1’ al 90’ e quindi sappiamo che ci sarà da sudare».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*