Ostia, blitz di CasaPound contro il commissariamento: chiusi con catene gli uffici del municipio

Questa notte i militanti di CasaPound del X Municipio, hanno chiuso con catene le sedi principali del parlamentino di Ostia in segno di protesta contro il prolungamento del commissariamento di altri sei mesi.
“Abbiamo chiuso simbolicamente con catene e lucchetti le sedi principali dell’amministrazione municipale, ossia quelle di via Claudio, via Passeroni e viale del Lido ad Ostia e gli uffici di piazza Capelvenere ad Acilia. Con questa azione – afferma il CasaPound in una nota – abbiamo voluto ribadire che il senso di questo commissariamento farsa è che per i prossimi mesi il municipio continuerà ad essere paralizzato e abbandonato a sé stesso. Mentre i commissari di Ostia sono concentrati solo a tartassare i proprietari dei chioschi di Castel Porziano e a cercare di revocare le concessioni balneari, i cittadini e i reali problemi di questo territorio non trovano risposte e soluzioni. Pertanto – conclude infine la nota – continueremo a manifestare e a contestare questa scellerata scelta di prorogare il commissariamento perchè i cittadini di questo territorio hanno diritto di scegliere i propri amministratori locali, alla faccia della mala politica che con questo commissariamento vuole soltanto fare i suoi interessi economici”.

Informazioni su Emanuele Bompadre 10779 Articoli

Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l’enduro, l’importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*