Romania, preso il “re della truffa”. E’ italiano, ricercato in tutta Europa

Un italiano di 56 anni accusato di aver truffato diverse persone, è stato catturato dalla polizia di Brasov. Il cittadino italiano era stato condannato a nove mesi di prigione dal un Tribunale italiano dove ora sarà estradato. L’uomo è stato individuato dopo lunghe e complesse indagini dalla polizia italiana nella località rumena di Săcele, un municipio della Romania, ubicato nel distretto di Brașov dove si era rifugiato e dove i Poliziotti della Criminal Investigation Service e del Bureau of Criminal Investigation lo hanno arrestato su mandato di cattura internazionale. L’uomo, rivela Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” è ricercato dalle autorità giudiziarie italiane di Rovigo, dopo che il 16/03/2016 hanno emesso un mandato di cattura internazionale per il reato di truffa. Deve scontare una pena detentiva di 9 anni, 2 mesi e 22 giorni: le indagini sono scaturite da una denuncia fatta da alcune delle vittime per essere state truffate con l’uso illegale di strumenti bancari.

Giovanni D’AGATA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*