Roma e Torino, Borghezio: “Stiamo facendo campagna elettorale per Appendino e Raggi”

 

Mario Borghezio, europarlamentare della Lega Nord, è intervenuto questa mattina su Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università degli Studi Niccolò Cusano (www.unicusano.it) , nel corso del format ECG Regione, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio.

Mario Borghezio ha commentato i risultati elettorali della Lega al centro e al sud: “Certamente si apre uno spazio molto ampio. Mi ero già accorto in occasione delle ultime occasioni europee di questo. Si può fare certamente di più, ma abbiamo iniziato a piantare una realtà importante per il governo della città di Roma. Certamente l’appoggio dato a Meloni è stato significativo e importante e ha rafforzato quel segnale di un centrodestra di battaglia e non rassegnato alla vittoria delle altre liste che purtroppo altre componenti del centrodestra hanno dato. L’impegno di Salvini e della Lega tutta a Roma e al Sud proseguirà, bisogna pensare a costruire una realtà solida ed efficace perché il nostro spazio a Roma è molto superiore a questo risultato”.

Sui ballottaggi, Borghezio è chiaro. A Milano si punta su Parisi, incollato a Sala, mentre a Torino e a Roma tutto sulle pentastellate Appendino e Raggi: “Parisi secondo me vincerà. Sono molto ottimista. Sala, che ci avevano presentato come una specie di fuoriclasse, si è rivelato molto modesto. Continua ad utilizzare gli argomenti della peggiore politica, mentre Parisi ha svolto una campagna elettorale pulitissima e con un forte sostegno della Lega, che è enormemente radicata nei quartieri e nelle periferie. Abbiamo fatto un lavoro in mezzo alla gente nei mercati, nelle periferie e nelle case popolari. A Torino tifo apertamente Appendino, sono stato il primo a rivendicarlo. Rappresenta comunque il superamento di Fassino e la sua antitesi. E’ da sostenere con la massima energia. In questo fino settimana ho fatto molti giri presso gli elettori della Lega e penso di aver diffuso con successo la mia indicazione. Tra virgolette, ho fatto campagna elettorale per Chiara Appendino, come minimo il 50% dei leghisti la voteranno al ballottaggio. L’apparato leghista è orientato verso di lei. A Roma, invece, tifo senza dubbi per Virginia Raggi, se fossi a Roma la voterei. Nella Lega di Roma penso che ci sia qualcuno che stia lavorando a convincere la nostra base a votare Virginia Raggi. Siamo totalmente alternativi a Renzi, la scelta è obbligata”.

Borghezio vede dei punti di contatto tra la Lega e il Movimento Cinque Stelle: “Tra la Lega e il Movimento ci sono posizioni politiche differenziate, ma su alcuni punti ci troviamo d’accordo. Sulla critica a questa unione europea siamo su posizioni molto analoghe e questo capita spesso anche in merito alla politica economica e alla politica estera. Ci differenziamo sul tema immigrazione”.

Fonte: Radio Cusano Campus

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*