Kaspersky Lab: l’assenza di una protezione DDoS mette a rischio i sistemi business-critical di un’azienda su quattro

Secondo una ricerca condotta da Kaspersky Lab e B2B International, un’azienda su quattro rischia di perdere l’accesso ai sistemi business-critical, con conseguenti perdite economiche oltre che danni alla reputazione, il tutto perché non è stata installata una protezione anti-DDoS.

Più della metà delle aziende coinvolte ritiene che investire in un sistema di protezione contro gli attacchi DDoS sia una spesa giustificata e circa lo stesso numero di intervistati crede che una protezione anti-DDoS sia un importante requisito per la sicurezza informatica della propria infrastruttura. Per le aziende di telecomunicazioni e finanziarie, la percentuale risulta essere rispettivamente dell’82 e del 78%.

Tuttavia, nonostante questo, un numero significativo di aziende (24%) non utilizza questo tipo di protezione oppure lo applica solo parzialmente (41%). Solo il 34% delle aziende ha una protezione completa contro questa minaccia molto diffusa. Stranamente, la maggior parte delle aziende prive di protezione anti-DDoS appartiene ad un “gruppo di rischio, cioè a quei settori che sono più frequentemente soggetti ad attacchi, vale a dire media (36%), healthcare e istruzione (entrambi 31%).

La ricerca ha messo in luce che il 25% delle aziende cita la stabilità dei sistemi business-critical come una delle loro priorità, ma solo il 15% ha espresso l’intenzione di implementare soluzioni anti-DDoS nel prossimo futuro. Allo stesso tempo, database, email, siti web e altri servizi online, il cui funzionamento è fondamentale per quasi tutte le aziende, possono essere facilmente interrotti anche da attacchi meno sofisticati. Non sorprende, poi, che secondo la ricerca, un solo attacco DDoS possa costare all’azienda molto più di 400mila dollari, a causa dell’interruzione dei processi aziendali e dei costi di ripristino, delle multe, della ricostruzione della reputazione e così via.

“Molte aziende considerano gli attacchi DDoS innocui se paragonati alle infezioni causate dai malware. Tuttavia, questo tipo di approccio potrebbe costare molto caro alle aziende. Gli attacchi DDoS possono essere dannosi quanto il cyber crimine, specialmente se è parte di un attacco mirato più ampio. La protezione delle infrastrutture IT richiede un approccio globale ed è fondamentale  garantire la disponibilità continua dei sistemi online critici, a prescindere dalle dimensioni dell’azienda o dalla sfera di attività”, ha dichiarato Morten Lehn, General Manager di Kaspersky Lab Italia.

Per saperne di più a proposito degli attacchi DDoS, consultate il Kaspersky DDoS Intelligence Report. Kaspersky Lab fornisce inoltre maggiori informazioni sulla protezione dagli attacchi DDoS  qui

(Visited 1 times, 1 visits today)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*