Calcio – II Categoria, Città di Montecompatri, Brunetti fissa l’obiettivo: “Arriviamo tra le prime quattro”

Il Città di Montecompatri prova a ritrovare la continuità perduta in un brutto inizio di 2016: dopo la vittoria di Castel San Pietro e il punto (che va stretto ai biancoverdi) ottenuto domenica scorsa in casa contro l’Aurora (1-1), la squadra del presidente Tonino Raspa è pronta ad affrontare la scivolosa trasferta sul campo del Pibe de Oro, compagine che ha appena quattro punti meno dei monticiani. «Una gara tosta – avverte Fabrizio Brunetti, storico “vice” di mister Cesareo Maiolatesi -, all’andata si dimostrarono un’ottima squadra e sul loro campo sappiamo che sarà una battaglia». Il Città di Montecompatri, comunque, è vicino a ritornare sugli alti ritmi che hanno caratterizzato la sua prima parte di stagione. «Io e Cesare abbiamo notato un’aria settimanale diversa ultimamente ed eravamo convinti che la squadra avrebbe ripreso a correre». Con l’Aurora l’1-1 finale lascia l’amaro in bocca per quello che si è visto in campo. «Avremmo sicuramente meritato di più – dice Brunetti – Nel primo tempo siamo andati in vantaggio con Spina su calcio di punizione, poi lui stesso ha colpito un palo e una traversa nella ripresa. Purtroppo ci siamo “fatti gol da soli”, nel senso che abbiamo sbagliato malamente un disimpegno e gli avversari in una delle rare sortite hanno siglato l’1-1. Nel secondo tempo abbiamo costruito altre occasioni per vincerla, ma non ci siamo riusciti. Comunque siamo soddisfatti della prestazione della squadra: eravamo molto rimaneggiati a causa dell’assenza di tutto il reparto difensivo schierato nel turno precedente e di gente come capitan Palmioli, Ferranti, Fioramonti, Bruschi e Pietrantoni. Ma chi è sceso in campo ha offerto davvero un ottimo contributo e questo non può che farci sperare in vista del finale di stagione». Che i biancoverdi dovranno affrontare con un pensiero preciso in testa. «Dare il massimo e arrivare il più in alto possibile – dice Brunetti -, secondo me ottenere un posto tra le prime quattro non è impossibile». Chiusura sul suo rapporto di antica data con mister Cesare Maiolatesi. «Siamo stati a lungo compagni di squadra a Monteporzio – dice Brunetti – poi abbiamo iniziato ad allenare assieme al Cocciano. Ci siamo sempre trovati benissimo, c’è davvero un bel rapporto tra noi».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*