Fiumicino – Il comune romano indicato come sede per 200 profughi

[quote font=”0″ arrow=”yes”]Duecento clandestini pronti a essere ospitati nel nostro Comune. Ecco l’ennesimo regalo del Pd per Fiumicino indicata come una delle sedi che dovranno accogliere parte dei profughi alloggiati nella Capitale. Due milioni di euro stanziati per fornire vitto e alloggio a persone entrate in Italia irregolarmente mentre centinaia e centinaia di famiglie della nostra città vivono in condizioni disperate sono uno schiaffo alla decenza. Qualcuno forse non se lo vuole mettere in testa, ma questa politica perbenista rischia di trasformare le famiglie italiane, o quelle straniere che ormai da decenni si sono integrate nel nostro Paese, in profughi costretti a emigrare altrove per far posto ad altri immigrati. Si stanziano due milioni di euro mentre dall’altra si tagliano i servizi sociali, si tagliano gli aiuti alle famiglie in difficoltà, si tagliano i fondi per le persone con disabilità, si tagliano gli interventi in favore dei disoccupati. Due milioni di euro per fornire colazione, pranzo, merenda, cena e un letto caldo a dei clandestini mentre intere famiglie di Fiumicino oggi non sanno come poter mangiare o passare la giornata. Se ci sono due milioni per Fiumicino questi soldi vengano spesi per chi questo territorio l’ha vissuto, l’ha costruito, per chi paga le tasse e contribuisce a far crescere questo Comune. Vitto e alloggio pagati vadano alle famiglie in difficoltà che vivono a Fiumicino. Noi non ci stiamo a trasformare il nostro Comune in una nuova Tor Sapienza. E il sindaco Montino?[/quote]

Così in una nota i consiglieri comunali Mauro Gonnelli, William De Vecchis, Federica Poggio, Giuseppe Picciano, Roberto Merlini, Raffaello Biselli

Bando della Prefettura che indica Fiumicino come sede per ospitare 200 clandestini

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*