Roma – 459mila ragazzi per gli esami di maturità



La campanella è suonata poco più di due ore fa…. i temutissimi esami di maturità sono iniziati per quasi 500.000 ragazzi italiani. Si parte con la prima prova scritta di italiano, che dovrà essere terminata in 6 ore, le cui tracce, arrivate mediante il “plico elettronico” decriptato grazie al codice di accesso (25 caratteri tra numeri e lettere: LR535D74S47NR9KM2IA7PUCNW) letto dal ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, in diretta dal Tg1, il codice è stato abbinato a quello in possesso delle commissioni, che hanno potuto così scaricare le tracce dei temi.

Come tutti gli anni i candidati si apre un ampio ventaglio di scelte che va dall’analisi del testo alla redazione di un articolo di giornale/saggio breve in quattro ambiti disciplinari, dal tema di argomento storico al tema di ordine generale.

Si parte con la prima traccia, l’analisi del testo,  che vede protagonista il poeta siciliano Quasimodo: ai ragazzi viene proposta l’analisi del testo della poesia “Ride la gazza, nera sugli aranci”  tratta dal libro Ed è subito sera.

Tema di attualità è il commento di una frase dell’architetto Renzo Piano : “Siamo un Paese straordinario e bellissimo, ma allo stesso tempo molto fragile“,  tratta da un commento su “il rammendo delle periferie” apparso su «Il Sole 24 ORE» lo scorso 26 gennaio.

Tema storico “Il confronto dell’Europa tra il 1914 e il 2014 la traccia per Storia: nel centesimo anniversario della prima Guerra mondiale“, gli studenti devono riflettere su com’è cambiato l’assetto del Vecchio Continente nel corso di un secolo.

Il saggio breve in ambito artistico letterario il titolo è “Il dono”.

Il saggio breve in ambito tecnico-scientifico si suggerisce di riflettere sulla “Tecnologia pervasiva”.

La traccia di ambito storico-politico “Violenza e non violenza, due volti del Novecento”.

Ambito socio-economico, “Le nuove responsabilità”.

Il Ministro,Giannini, ha dichiarato che le tracce di quest’anno “offrono una bella gamma di possibili riflessioni. Credo che questa prova darà a tutti la possibilità di esprimersi al meglio», ha detto. “Il consiglio che do? Leggerle molto attentamente subito, concentrarsi e poi una volta scelto chiudere il file della memoria sugli altri e cercare di fare il meglio. Della mia maturità ho un ricordo abbastanza bello. Ero abbastanza brava e avevo la possibilità di puntare al 60, ma ho avuto 58. Ci sono rimasta male”.

Ieri il Miur ha condiviso, suol suo canale youtube,  l’intervista fatta all’ispettore Luciano Favini, il temutissimo “uomo delle tracce”, che da sei anni  dirige il gruppo di esperti che che prepara i titoli dei temi per la maturità da sottoporre al ministro per la scelta. Favini  ha dichiarato: “Devo dire due parole molto semplici a tutti gli studenti che si preparano all’Esame di Stato. Non avere preoccupazioni, essere sereni, le prove saranno coerenti con gli studi fatti, indirizzo per indirizzo, mi riferisco anche alla prova di Italiano. Un altro appello che vorrei fare è non copiate,  perchè è un principio etico che va assolutamente rispettato. Non è possibile continuare con questo andamento che intacca la dignità e la sensibilità etica “.

Domani sarà la volta della prova di indirizzo, cioè matematica allo scientifico, greco al classico o lingua straniera al liceo linguistico.

Mentre il 23 ci sarà il temutissimo “Quizzone”. Si andrà da quesiti a risposta singola (da 10 a 15) o multipla (da 30 a 40) alla trattazione sintetica di non più di 5 argomenti, da problemi a soluzione rapida (non più di due), fino allo sviluppo di un progetto o all’analisi di casi pratici e professionali (non più di due). La terza prova scritta è definita da ogni singola commissione e verterà sulle materie previste dal programma dell’ultimo anno e tenendo in considerazione le indicazioni del Consiglio di classe.

 

A noi della redazione de Il Tabloid.it non ci resta che fare un grosso “in bocca al lupo” a tutti gli esaminandi!!

 

Samantha Lombardi

Informazioni su Samantha Lombardi 5516 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.